PITTI UOMO 94 – #PittiOpticalPower


Descrivere Pitti Uomo 94 con una sola parola: COLORE

Il tema di quest’anno è P.O.P. PITTI OPTICAL POWER, una festa visuale e virtuale. Righe che si movimentano, ondeggiano e si ritrovano. P.O.P Pitti Optical Power è una festa visuale e virtuale che stimola nuovi orizzonti della percezione e della prospettiva delle cose. Come fanno, di stagione in stagione e in maniera sempre diversa, i saloni di Pitti Immagine. Nessuna austerità in bianco e nero, ma un caleidoscopio di pattern full color che rende giocose e ipnotiche le strutture dell’abitare e del saper vivere, all’interno della Fortezza da Basso. In più, la P.O.P. Arena, un nuovo bar/area relax declinato in optical technicolor ha reso la Pitti experience ancora più fruibile per espositori e visitatori. Il tutto in un set design concepito e curato dal life-styler Sergio Colantuoni.

Un edizione ricca di novità, lanci, progetti speciali e anniversari quella di quest’anno, tra cui la celebre maison del “gancio”, Herno compie 70 anni mentre Lardini quest’anno spegne 40 candeline e ancora L’Uomo Vogue - la storica testata Condè Nast - festeggia mezzo secolo, infine da Gucci Garden (tra i miei posti preferiti a Firenze) si aprono le porte a due nuove sale nella Gucci Garden Galleria. E tra le novità più gradite: Roberto Cavalli come ospite ufficiale di questa edizione di Pitti Immagine Uomo.


Pitti - Fortezza da Basso

Primo Look 


I COKTAIL PARTY 

NELLA FORTEZZA: Diadora e Moon Boot. I drink in casa Moon Boot, oltre ad essere sorprendentemente buoni sono stati assolutamente innovativi. La bevanda alcolica a base di Gin o Vodka era imbustata e chiusa da un packaging di carta spesso firmato NIO cocktails x Moon Boot. Basta prendere un bicchiere, riempirlo di ghiaccio, versare il contenuto della bustina e godersi il soft drink. Veramente innovativo!

IN CITTÀ: Sotf x Fila e Asos. Quest’ultimo è stato super apprezzato. Partiamo dalla location, Westin Excelsior Terrace, una vista a 360º su Firenze! Anche qui ottimi Aperol Spritz da sorseggiare tra il mini palco -dove “ i manichini in carne ed ossa” mostravano i look più trendy dal sapore streetwear - e la terrazza con due uscite. Per quanto riguarda il dj set posso dire solo che il 90% delle persone era vicino alla consolle a ballare, io tra questi!

Cocktail Diadora

Cocktail Moon Boot

Cocktail NIO x Moon Boot 

Evento SOTF x FILA 

Evento SOTF x FILA 

Westin Excelsior Terrace - Cocktail Party ASOS

Westin Excelsior Terrace - Cocktail Party ASOS

Westin Excelsior Terrace - Cocktail Party ASOS

Cocktail Party ASOS

Cocktail Party ASOS

Cocktail Party ASOS

Cocktail Party ASOS

DJ set - Cocktail Party ASOS

I MARCHI E LE PRESENTAZIONI CHE HO PREFERITO DI PIÙ

In primis Corneliani all’interno della sala ottagonale della Fortezza da Basso. La seta fa da protagonista della nuova collezione fine ed elegante nei toni del rosa e azzurro polvere anche se Corneliani questa volta presenta progetti super innovativi. Mi sono già innamorato, infatti, della capsule “Connected Style” che include una serie di pezzi iconici, tra cui un giubbotto, una field jacket, uno zaino, una piccola travel bag e una borsa da computer, che nascondono dietro ad un look elegante e raffinato un’anima super tecnologica. Ogni item infatti contiene un power bank personalizzato che attraverso il principio dell’induzione permette di ricaricare il telefono cellulare semplicemente riponendolo nella tasca della giacca o nella borsa. Per garantire una sicurezza totale, tutti i prodotti della linea “Connected “Style” sono anche provvisti di un film d’argento che scherma le radiazioni nocive.

Tra i marchi sportivi la prima tappa è stata Diadora. Qui mi sono lasciato travolgere del modello N9000 STONE WASHED e della sua tecnologia TXS. Il Taping Cross System  è un sistema di allacciatura sviluppato all’interno del centro ricerche Diadora a metà degli anni ‘90. Originariamente ideato per il tennis, con lo scopo di aumentare il controllo della pronazione garantendo maggiore stabilità durante il gesto atletico, oggi viene riproposto per la prima volta nella collezione Diadora Heritage. TXS è costituito da uno shank antitorsione che viene applicato sotto la zona intermedia del piede creando una sorta di ponte. Quì viene fatta passare l’allacciatura in modo da avvolgere la calzatura per rendere stabile il piede durante il movimento.

Sono corso, poi, a dare un’occhiata al brand U.S POLO ASSN. presentato in uno spazio “pittoresco” dove ha lanciato una nuova collezione nei toni dei tre colori primari in pieno stile iconico US. POLO ASSN.  Bello, inoltre, lo spazio Replay e le sue scritte a neon, mi sono piaciuti i nuovi sandali e trovo che il denim Replay sia tra i migliori in assoluto, anche se ho notato che molti hanno gradito di più il corner food and beverage di casa Replay, io invece sono rimasto molto colpito dall’Open Bar di Lamberjack con vista mozzafiato, belle le nuove sneaker del brand tra l’altro!

Tra i marchi che ho toccato con mano per la prima volta – ma che conoscevo – vi sono LES ART(IST) che ha presentato una capsule super colorata ma con cappelli e marsupi di colore nero con logo bianco cucito in rilievo o stampato, una collezione dinamica e comoda, la indosserei; poi Edhén Milano, i creatori e miei ononimi Filippo Cirulli e Filippo Fiora – che io adoro - hanno presentato la nuova collezione per la prima volta al Pitti. BOB e RAINS sono stati una scoperta invece. Il primo è sul mercato da dodici anni ma in realtà io non lo conoscevo. Un brand made in italy con stampe super colorate, molto carine le camicie! RAINS invece è l’esatto contrario; produce capi per chi vive in città – appunto – molto piovose o comunque per chi si trova in situazioni in cui la pioggia fa da protagonista! Non a caso il brand nasce a Copenhagen, in Danimarca. Linea minimal e pulita dal sapore fresco come la pioggia anche se i modelli full color rendono più solare l’intera collezione. Ancora colori da Superga e K-WAY, da quest’ultimo i nuovi trolley si sono fatti notare più dei k-way stessi, sarà che ho occhi solo per item travel, molto belli anche cappelli!

Corneliani

Corneliani

Corneliani

Corneliani

Diadora

Diadora

U.S. POLO ASSN.


U.S. POLO ASSN.

REPLAY 
REPLAY



REPLAY

REPLAY

Open Bar - Lamberjack

K-WAY

K-WAY

K-WAY

K-WAY

LES (ART)ISTS

LES (ART)ISTS

Filippo Cirulli - EDHÈN MILANO



LOOK - PITTI UOMO 94
Per quanto riguarda i miei look, ho indossato per la manifestazione un abito realizzato a mano rigorosamente made in Italy, le scarpe sono il modello piercing di Nail Barrett direttamente dallo scorso catwalk, le calze sono Alto Milano mentre la camicia personalizzata è Camicissima e la pochette in seta è firmata labMR*. Per il look da cocktail indosso una t-shirt UrbanClassic*, pantalone bianco Savoia personalizzato e il raincoat quattro stagioni firmato Coach. Le scarpe sono un limited ed. di Converse e il foulard è un Vintage Dior* in pura seta e ricami Christian Dior. Per quanto riguarda i gioielli, le manette oro sono Michael Kors e Coach mentre il bracciale triplo giro in cuoio è un The Bridge.

*sponsorizzato

Spero vi piacciano le mie foto e le novità firmate Pitti 94
Buona Luce
Phil

Popular Posts